TRE proposte concrete

1 – Limitare i mandati parlamentari a 2: la “carriera” politica non si fa sulle Poltrone  ma battendosi per migliorare le condizioni di un paese, confrontandosi con le esigenze della nazione, lottando quando è necessario.  Un politico dovrebbe dedicarsi ogni giorno all’interesse del Paese, ed un anno ne ha già 365: per questo 10 anni bastano anche al presidente degli Stati Uniti…

2 – Eliminare i benefici gratuiti ai parlamentari: lasciamogli lo stipendio ma che almeno paghino tutto quello che usano o comprano come noi. Disincentiviamo il ragionamento che porta a credere che entrati in politica, in parlamento, è come vincere un premio (modello Win for Life): la politica DEVE essere un onere, un dovere e solo in quanto tale può essere compensato.

3 – convertiamo tutti i mezzi di servizio a gas naturale: l’investimento si ripaga in termini diretti con il minor costo del carburante, in termini indiretti con la riduzione dell’inquinamento e la conseguente minor spesa sociale per la sanità, oltre al mutare l’assetto della politica energetica del paese: l’ENI potrebbe acquistare la maggioranza di Gazprom…

4 – A SORPRESA: approviamo la legge anticorruzione proposta dal “Fatto Quotidiano”: disincentiviamo il malaffare e la truffetta dei furbetti. La scossa culturale che servirebbe al paese potrebbe partire dal punire i criminali in giacca e cravatta, quelli dei crack miliardari che danneggiano i risparmiatori ma anche le mafie che prosperano in questo sommerso.

Cercate tra i vostri conoscenti chi si oppone a queste proposte: se lo trovate, probabilmente è un politico di carriera che punta al potere.

Cercate un politico di carriera che ha almeno un po’ di potere che sia d’accordo con queste proposte: se lo trovate, DITEMI CHI È!

Questa voce è stata pubblicata in Opinioni, Proposte/Proposals e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *